Crea sito

Coronavirus: che fine hanno fatto i sorrisi? Tutta colpa delle mascherine

… Se il volto si accende é un fatto importante il mondo si arrende se sorridi tu … la forza di un sorriso il tuo segreto é qua …

Renato Zero – Sorridere sempre

Un sorriso è una curva che raddrizza tutto. Un sorriso è una curva che raddrizza tutto.

Phyllis Diller”

Non sapremo mai quanto bene può fare un semplice sorriso

Madre Teresa di Calcutta

Che fine hanno fatto i sorrisi?

Il sorriso del barista, del panettiere, della cassiera al supermercato, dei ristoratori e dei camerieri, dell’autista dell’autobus, … sembrano un ricordo ormai lontano.

Mai più di questo periodo, che pare un Carnevale forzato e prolungato, ci accorgiamo dell’importanza e della bellezza della normalità.

L’unica consolazione è un brillio degli occhi che può permettere solo di immaginare la curva del sorriso, i lineamenti del viso che si contraggono per restituirne uno bello caldo ed espressivo.  

Non ne posso più di vedere in giro persone mascherate, i cui visi sono ormai celati sotto a mascherine di qualsiasi tipo: chirurgiche, di qualsiasi colore e più o meno fashion, ormai diventate quasi un accessorio senza cui non si può fare a meno.

Se siamo entrati in una fase 2, significa che il virus si deve essere attenuato e che comunque una fase 2 deve presentare maggiori libertà e normalità della fase 1; allora tutto questo sembra ancora più assurdo.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.