Come scegliere la tesina di maturità

Ricorda che la tesina è un po’ la tua presentazione alla commissione, quindi dirà molto di te, ma anche della tua preparazione. Ci sono sempre le tesine “cloni”, nel senso dell’argomento principale trattato e spesso e volentieri i collegamenti che si prestano a fare sono abbastanza simili. La commissione si stanca nel sentire esporre tesine su argomenti già triti e ritriti, allora perché non sceglierne una originale?

Anche il titolo è un aspetto da non trascurare: dovrà incuriosire, essere accattivante. In questo modo i professori avranno voglia di ascoltarla.

Eccone qualche esempio.

  • “La voce del silenzio” (è un titolo di un film molto bello, se non l’hai visto ne vale pena). In italiano potrai parlare delle figure retoriche, dei sentimenti in generale, magari della perdita di una persona cara. Avrai solo l’imbarazzo della scelta a quale poeta o scrittore fare riferimento. A me vengono in mente la poesia di Carducci “Pianto antico” e il romanzo “Paula” di Isabelle Allende. È evidente di come tutto ciò sia collegato alle emozioni, che vengono elaborate dal cervello, vissute con il cuore e fissate nei ricordi. Nelle materie scientifiche potresti fare riferimento a come si sviluppano le emozioni, i ricordi, come funziona il cervello. In letteratura inglese viene facile la connessione con lo “stream of consciousness” (flusso di pensieri); in arte con il romanticismo.
  • “Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei” (frase di Niccolò Machiavelli), incentrata sul teatro, le maschere, l’essere e l’apparire. Vengono automatici i rimandi a filosofi, scrittori (es. Pirandello, Goldoni) e alla letteratura in genere. Nelle materie scientifiche potresti parlare della percezione degli oggetti, della vista, di leggi fisiche a riguardo. Potresti anche in qualche modo fare riferimento alla pandemia che stiamo vivendo, certamente momento storico che verrà ricordato.
  • “Su ciò di cui non si può parlare si deve tacere” (frase di un celebre filosofo), tesina incentrata su cosa è l’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.